• johnson-dictionary
  • yeats
  • AModestProposal
  • william-blake-2
  • Dylan Thomas
  • image001
  • Chomsky
Care Colleghe, cari Colleghi,
desideriamo sottoporre alla vostra attenzione e a quella degli iscritti alle vostre Associazioni e Consulte la nostra candidatura a rappresentare i docenti dell'Area 10 presso il Consiglio Universitario Nazionale.
Si tratta di una decisione che abbiamo preso su sollecitazione di numerosi colleghi, a cominciare dai membri uscenti, Laura Restuccia e Stefano Tortorella, ai quali va il nostro sentito ringraziamento. Siamo convinti che l'esperienza che abbiamo maturato in questi anni - all'interno del CUN stesso o nel quadro di altri incarichi istituzionali - possa essere utile a svolgere un compito così delicato nel momento di grande confusione che i tanti cambiamenti dell'ultimo periodo hanno determinato.
Sappiamo quanto sia complesso rappresentare al meglio le istanze di una galassia così ampia e articolata come l'Area 10 e abbiamo cercato di sintetizzare alcuni principi che hanno ispirato la nostra candidatura e alcune criticità che riteniamo prioritario affrontare. Trovate tutto nel documento allegato, assieme a un nostro breve profilo.
Sottoponiamo la candidatura alla vostra attenzione e a quella dei membri della vostre comunità scientifiche con spirito di servizio. Siamo profondamente convinti del fatto che la ricchezza della nostra Area derivi dall'intreccio fra discipline che hanno una lunga e gloriosa tradizione e discipline giovani che si confrontano con i saperi contemporanei, fra discipline numerose e radicate e altre che sono numericamente più esigue e richiedono particolare sostegno. Ancora, discipline che riguardano le radici stesse della nostra identità nazionale e discipline che si rivolgono a linguaggi e culture distanti nel tempo e nello spazio. Discipline che fondano le loro metodologie su basi filologico-letterarie e discipline che ruotano attorno alle arti visive, musicali, performative o mediali.
Per questo abbiamo cercato di comporre una cordata che riflettesse la varietà -e dunque la ricchezza- metodologica, scientifica e culturale che ci caratterizza e che garantisse il pluralismo e l'attenzione a tutte le componenti dell'Area, anche quelle che rischiano costantemente di trovarsi ai margini (come talvolta è accaduto, ad esempio, nelle prime due tornate dell'ASN).
Con questo spirito e questi propositi ci auguriamo di poter guadagnare la vostra fiducia, e siamo sin d'ora a disposizione per tutte le osservazioni e i suggerimenti che vorrete fornirci.
Giacomo Manzoli, Veronica Orazi, Rosella Tinaburri